Roche Oncologia
OncoHub
Novartis
Tumore prostata

Aggiunta della terapia di deprivazione androgenica o potenziamento della brachiterapia alla radioterapia a fasci esterni per il cancro alla prostata localizzato


Negli uomini con tumore prostatico localizzato, è stato dimostrato che l'aggiunta della terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) o di un boost con brachiterapia ( BT ) alla radioterapia a fasci esterni ( EBRT ) migliora vari endpoint oncologici.
I modelli hanno indicato che coloro che ricevono brachiterapia hanno una probabilità significativamente inferiore di ricevere la terapia ADT, ed è stata eseguita una meta-analisi per confrontare gli esiti previsti di uno studio randomizzato di radioterapia EBRT più terapia ADT rispetto a radioterapia EBRT più brachiterapia.

Una revisione sistematica ha identificato studi randomizzati pubblicati che hanno confrontato la radioterapia EBRT con o senza terapia ADT, o la radioterapia EBRT ( con o senza terapia ADT ) con o senza brachiterapia, riportando la sopravvivenza globale ( OS ).
Per ogni confronto è stato effettuato un aggiustamento per uso e durata della terapia ADT.

In tutto 6 studi hanno confrontato la radioterapia EBRT con o senza terapia ADT ( n=4.663 ) e 3 hanno confrontato la radioterapia EBRT con o senza brachiterapia ( n=718 ).

L'aggiunta della terapia ADT alla radioterapia EBRT ha migliorato la sopravvivenza globale ( hazard ratio HR, 0.71 ), mentre l'aggiunta della brachiterapia non ha migliorato significativamente la sopravvivenza globale ( HR, 1.03 ).

In una meta-analisi, la radioterapia EBRT più terapia ADT ha migliorato la sopravvivenza globale rispetto alla radioterapia EBRT più brachiterapia ( HR, 0.68 ).
La modellazione bayesiana ha dimostrato una probabilità dell'88% che la radioterapia EBRT più terapia ADT risulti in una sopravvivenza globale superiore rispetto alla radioterapia EBRT più brachiterapia.

I risultati hanno indicato che gli attuali modelli di omissione della terapia ADT con la radioterapia EBRT più brachiterapia possono comportare una sopravvivenza globale inferiore rispetto alla radioterapia EBRT più terapia ADT negli uomini con tumore alla prostata a rischio intermedio e alto.
La terapia di deprivazione androgenica per questi uomini dovrebbe rimanere una componente critica del trattamento indipendentemente dal metodo di somministrazione della radioterapia fino a quando l'evidenza randomizzata non dimostrerà il contrario. ( Xagena2020 )

Jackson WC et al, J Clin Oncol 2020; 38: 3024-3031

Uro2020 Onco2020 Farma2020


Indietro