Roche Oncologia
Oncologia Morabito
Cortinovis SCLC 2021
Tumore prostata

Risposta anticorpale al vaccino COVID-19 a mRNA nei pazienti con carcinoma polmonare dopo immunizzazione primaria e richiamo: reattività al virus SARS-CoV-2 wild type e variante Omicron


Sono state esaminate le risposte anticorpali leganti e neutralizzanti indotte dal vaccino a mRNA ( RNA messaggero ) contro COVID-19 nei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) al ceppo SARS-CoV-2 614D wild type e varianti di preoccupazione dopo la vaccinazione primaria con due dosi e il richiamo.

Sono stati inclusi nello studio 82 pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule e 53 volontari sani che hanno ricevuto vaccini a mRNA per SARS-CoV-2.
Il sangue è stato raccolto longitudinalmente e le risposte anticorpali leganti e neutralizzanti specifiche per SARS-CoV-2 sono state valutate rispettivamente mediante il saggio MSD ( Meso Scale Discovery ) e il saggio FRNT ( Focus Reduction Neutralization Assay ) per il virus vivo.

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule ha generato titoli anticorpali leganti e neutralizzanti paragonabili a quelli dei vaccinati sani dopo la vaccinazione a mRNA, ma un sottogruppo di pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( 25% ) ha fornito risposte scarse, risultando in titoli complessivamente inferiori ( da 6 a 7 volte ) rispetto alla coorte sana ( P inferiore a 0.0001 ).

Sebbene i pazienti di età superiore a 70 anni avessero titoli di immunoglobuline G più bassi ( P inferiore a 0.01 ), i pazienti che ricevevano la monoterapia con PD-1, chemioterapia o una combinazione di entrambe non hanno avuto un impatto significativo sulla risposta anticorpale.

I titoli anticorpali neutralizzanti per le varianti B.1.617.2 ( Delta ), B.1.351 ( Beta ) e in particolare B.1.1.529 ( Omicron ) sono risultati significativamente inferiori ( P minore di 0.0001 ) rispetto al ceppo 614D wild type.

La vaccinazione di richiamo ha portato a un aumento significativo ( P=0.0001 ) dei titoli anticorpali leganti e neutralizzanti per la variante wild type e Omicron.
Tuttavia, 2-4 mesi dopo il richiamo, è stata osservata una diminuzione da 5 a 7 volte dei titoli neutralizzanti per i virus wild type e variante Omicron.

Un sottogruppo di pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule ha risposto male alla vaccinazione a mRNA per SARS-CoV-2 e aveva bassi anticorpi neutralizzanti contro la variante B.1.1.529 Omicron.

La vaccinazione di richiamo ha aumentato i titoli anticorpali leganti e neutralizzanti per Omicron, ma i titoli anticorpali sono diminuiti dopo 3 mesi.
Questi dati hanno evidenziato la preoccupazione per i pazienti con cancro data la rapida diffusione della variante SARS-CoV-2 Omicron. ( Xagena2022 )

Valanparambil RM et al, J Clin Oncol 2022; 40: 3808-3816

Inf2022 Onco2022 Pneumo2022 Vac2022



Indietro